CDR36 – Making of

Ho il grande privilegio di collaborare col CDR – Centro Danza Ricerca di Agnese Riccitelli, un luogo frizzante, sempre attento alle nuove tendenze, sempre pronto a sperimentare, anche quando sembra inutile o impossibile; il CDR rispecchia a pieno il carattere esuberante della direttrice, Agnese.

Agnese è un essere UMANO, come tutti ha 1000 pregi e 1000 difetti, ma è dalla combinazione di questi due fattori e da una innata curiosità che nascono le storie strampalate ma bellissime che ogni anno portiamo in scena (di questa parte della storia ho un video in mente, lo faremo presto).

All’interno del Galà di Fine anno del CDR ho sempre svariati ruoli, di sicuro presentatore, in qualche modo produttore, autore, co-direttore artistico, co-regista, artista, dal momento che Agnese mi ritaglia sempre una parte nel secondo tempo dello show (o due come quest’anno) e mi fa “ballare”, e di no ad Agnese io non riesco a dirlo. Non mi dilungo troppo in questa parte, vi basti sapere che lo show di questo CDR36 ha avuto il titolo di:

Mary Poppins e Capitan Uncino travolti da un insolito destino nell’azzurro mare dell’Isola che non c’è

CDR36

Le citazioni ai film e racconti qui si sprecano, c’è la splendida Lina Wertmüller col celeberrimo “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto” con i grandissimi Giancarlo Giannini e Mariangela Melato, ovviamete c’è Mary Poppins e Capitan Uncino, C’è L’isola che non c’è (sembra un paradosso vero?), e poi ci sono altri 1000 personaggi che APPARENTEMENTE non c’azzeccano nulla l’uno con gli altri, e invece si.

I VIDEO PER LO SHOW

Uno dei compiti che ho, e che amo, questo lo devo proprio dire, è quello di dare alla storia che stiamo raccontando una caratterizzazione più forte, cercando di far entrare lo spettatore nel racconto mediante video, che di base e salvo alcune eccezioni, sono video di “fondo”, a completamento della storia. A volte facile, a volte no, a volte riesce bene, a volte no; ma ecco quelli di quest’anno.

avete capito che interpretava Capitan Uncino vero?

INTRO

La storia è introdotta da una “email” che viene scritta da un bambino (che nel frattempo la legge) a Mary Poppins, chiedendo aiuto.

Per la realizzazione del filmato ho usato After Effects per ricreare in maniera volutamente semplice la mail, il testo a comparsa “macchina da scrivere” e l’animazione di invio.

La voce del Bambino è di Eros (figlio della mia compagna) di 7 anni, che si è prestato volentieri (divertendosi) alla registrazione del testo, partecipando di fatto anche lui allo Show insieme alla sorella (una ballerina), la mamma di supporto dietro al palco e il sottoscritto.

l’animazione della lettera, introduzione allo show

I BAMBINI SMARRITI

Se c’è L’isola che non c’è (sto gioco di parole mi diverte) probabile che ci siano anche i Bimbi Smarriti. L’introduzione dei bambini è sottolineata da un video che li mette in evidenza uno a uno.

Il video è stato girato intorno ad Aprile se non ricordo male, i bambini avevano già il loro abito di scena e le acconciature. Tecnicamente il video è composto da un fondo di “polvere fluttuante” creata in After Effects alla quale si sovrappongono i cerchi che contengono i bambini, che si muovono e fanno i gesti che più ritengono adatti, lasciando loro discreta libertà.

Il video qui sotto espone da prima una clip del filmato per poterne apprezzare l’effetto, e un estratto dello show per capire l’effetto d’insieme. Per ovvi motivi, i volti dei bambini nel video sono opacizzati.

L’isola che non c’è

CONVERSAZIONE TRA CAPITAN UNCINO E TRILLY

Che la storia fosse bizzarra l’ho detto ampiamente, quindi ad un certo punto Capitan Uncino e Trilly si ritrovano a parlare davanti ad un drink.

La ripresa è fatta su sfondo nero con una sola telecamera (Panasonic GH5S), il che ha obbligato a ruotare il set di 360 gradi, ma potendo sfruttare in questo modo il solito punto di colore e la stessa illuminazione. Audio registrato con TASCAM DR-44WL posizionato direttamente sul tavolo. L’immagine di intro/outro è una foto con applicato sopra l’effetto pioggia di After Effects (con sound design).

Per la cronaca, io sono Capitan Uncino (che ho deciso di far parlare francesizzante) e Trilly in realtà si chiama Massimiliano.

Capitan Uncino e Trilly

STIA CON NOI

Arriva il momento della cena tra Capitan Uncino e Mary Poppins (che si chiama Alessandra), qui lo sfondo è molto semplice, si tratta della silouhette di un lampadario su sfondo viola (ma che cambia di colore durante il brano). Qui c’è una tradizione da rispettare, il lampadario inserito in questo filmato è presente nei video dello show del CDR da 4 anni, e abbiamo deciso che deve esserci sempre (per scaramanzia).

Il brano è “Stia Con Noi”, colonna sonora de “La Bella e La Bestia”, altra favola omaggiata dallo show.

Stia Con noi

TELEFONATA TRA TRILLY E MARY POPPINS

A questo punto, dopo le lusinghe di Capitan Uncino a Mary Poppins viene fatta una proposta di lavoro, la fa Trilly al Telefono.

Le riprese sono state fatte separatamente, su sfondo nero (lo stesso del video tra Capitan Uncino e Trilly). La caratterizzazione dei personaggi è data (ovviamente dall’interpretazione) dalla posizione della luce: piatta e diffusa quella di Trilly, secca e direzionata (da dietro) quella di Mary. Il montaggio è il classico da “telefonata” tipico dei film.

Forse non tutti si sono accorti che Trilly e Mary hanno lo stesso telefono, il mio!

Trilly chiama a Teefono Mary Poppins

MONEY

Mary Poppins pensa alla proposta di Trilly, e lo fa in sogno, sognando di essere sommersa letteralmente dai soldi.

Mena Suvari in American Beauty (grazie Benni!)

La chiara ispirazione (ma solo quella) di questa scena è la famosissima scena di American Beauty, dove la bellissima Mena Suvari è vestita solo di petali di rose (pochi) che cadono dall’alto. Ovviamente non disponevamo di tutto quello spazio in altezza, quindi ho deciso di riprendere comuque in orizzontale e mettere anche Mary Poppins sulla larghezza dello schermo. Avevamo però 20.000€ in banconote da 50€ (finte ovviamente).

Girato in slow motion a 150 FPS con Panasonic GH5S

soldi soldi soldi …

PILLOLA

Mary accetta il lavoro e ovviamente, basta un poco di zucchero e la pillola va giù!

Questa ripresa è stata fatta in casa, sfondo nero e una scatola con 1000 confettini colorati rovesciati, girata in slow motion a 150FPS con Panasonic GH5S. La seconda parte della ripresa, con 100/150 confetti, tubo di estensione macro per obbiettivo.

In tutto ciò che devi fare …

FAVOLOSITÀ

Facciamo un salto nella storia, non sto a raccontarvi, ma ad un certo punto Capitan Uncino diventa “bizzarro” ed estrae il numero di una poltrona per invitare un ospite sul palco.

Video relativamente semplice: sfondo + silouhette di una decolleté (fatta modificando una foto in photoshop) e scritta in stile Broadway. Tutto fatto con After Effects.

Il momento Favolosità

BAMBINI

La storia procede assai spedita, il tutto vede anche la presenza di una splendida Agnese Riccitelli nei panni di Maleficent, purtroppo non tutti i video di sfondo sono fatti da me, o meglio, lo sono, ma spesso anche solo una foto aiuta, motivo per cui non metto qui tutti i video che hanno composto lo show.

Agnese nei panni di Maleficent

Il finale invece vede una ripresa in slow motion delle mani dei bambini, un testo che compare realizzato con After Effects e ancora l’immagine dei bambini che si voltano verso il pubblico. Queste riprese sono state virate in bianco e nero, per enfatizzare il momento.

FINALE

Tutte le storie finiscono, e anche questa, ed è giusto così. Vi basti sapere che ad un certo punto della storia arriva Peter Pan che mette tutto in ordine. E chi l’avrebbe detto?

La voce fuori campo che accompagna tutta la storia è di Marileda Maggi, una professionista con la quale collaboro da tempo per vari progetti, la sua voce plastica si conforma sempre alla narrazione delle nostre storie. Questa volta ho rappresentato Marileda con una siluhette di donna bianca su sfondo nero, detta anche “il fantasma”.

In ultimo, insieme ai titoli di coda, un video realizzato durante l’ultima giornata di prove, con tutti gli allievi e gli ospiti ripresi, in slow motion e bianco e nero. Ne esce un video molto romantico che vi posto integrale sotto, sebbene con una colonna sonora diversa da quella dello show (anche per motivi di copyright)

Il Finale dello Show

RINGRAZIAMENTI

Che avventura anche questa, un grazie di cuore a tutti i piccoli ballerini ma grandissimi di cuore e sorrisi.

Related Posts

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked

[sTen]* Video - 2009/2017